Antonello Ciabatti al timone di Libyssonis ha vinto il Campionato zonale J24, ma senza passeggiare come nella prima giornata: due settimi posti e una partenza anticipata si sono mangiati quasi tutto il vantaggio, permettendo a Botta Dritta, secondo, e Vigne Surrau, terzo, di avvicinarsi ad un solo punto. Anche Dolphins, Aria e Boomerang a un passo dal podio.

Altre tre belle prove in una splendida domenica di sole al Poetto, per lo Zonale più equilibrato e combattuto degli ultimi anni, gestito alla perfezione dal Comitato di regata e dall’assistenza garantita dal Windsurfing Club Cagliari: partenza puntuale alle 10,30, come da programma, e alle 14 tutti a terra.

Ancora maestrale fra gli 8 e i 10 nodi, con qualche raffica fino a 13 e salti di direzione, anche se di bolina il bordo verso la Sella in genere poi ha pagato. Ma bastava sbagliare una virata per perdere molte posizioni. La linea di partenza piuttosto corta e la carica agonistica hanno prodotto poi una raffica di OCS, destinati inevitabilmente a pesare sulla classifica finale, con le prime sei barche racchiuse in appena sei punti.

Nella flotta si è rivisto con piacere uno dei grandi della vela sarda, Geppi Cojana, argento con Pietro d’Alì ai Mondiali 470 nel 1987 a Kiel: non regatava da tanto tempo e così come Mr. Frescone ha bisogno di una messa a punto…

Le tre prove della domenica erano valide anche per la terza tappa del Circuito zonale: rimane in testa Vigne Surrau (che nella precedente giornata aveva al timone Enrico Strazzera), con 9 punti di vantaggio su Dodicipuntouno e 13 su Dolphins. Appuntamento conclusivo per l’ultimo fine settimana di novembre.

Menu