Battaglia fino all’ultima boa nella giornata finale dei Mondiali Techno 293 a San Francisco. Se fra gli Under 15 Mattia Onali era già sicuro della vittoria e ormai aveva solo voglia di festeggiare, le ragazze dell’Under 17 si sono giocate le posizioni sul podio con la prova conclusiva: l’americana Lepert – nella morsa della squadra britannica – si è arresa a una delle gemelle Sills, Saskia. Tra i maschi, Adam Purcell ha sprecato tutto con le due peggiori prestazioni del campionato.

Nella squadra italiana, solo Marta Maggetti ha fatto un passo avanti, grazie ad un 4° e ad un 6° posto: nella classifica finale è ottava, mentre Elena Vacca ha difeso il 13° posto. Un piazzamento più che onorevole, anche se all’inizio si poteva sognare qualcosa di più. Confermato dopo le ultime due prove anche il positivo 8° posto di Alberto Costa fra gli Under 15.

Il gruppo dell’Under 17 invece ha salutato la baia di San Francisco senza acuti, con due prove che sicuramente non hanno reso felice nessuno dei tre. In classifica Andrea Puzzoni è 29°, Michele Cittadini 33° e Andrea Schirru 39°. Per tutti comunque festa grande con Mattia e con l’allenatore Mauro Covre, dopo la cerimonia di premiazione.Nella squdra italiana da segnalare i quarti posti di Ettore De Marco ed Eugenia Bologna: tutti e due avrebbero avuto bisogno di un mezzo miracolo (o di un regalo dagli avversari) per portare a casa un bronzo, ma hanno dato tutto fino alla fine.

Menu