EUROPEANS T293 / T293 PLUS CAGLIARI

Cagliari, 21 aprile 2022 – DAY THREE 

Il Campionato Europeo di windsurf Techno 293 fa ancora i conti con i capricci del tempo. Ma, chi oggi ha avuto la possibilità di regatare nell’unica finestra di vento concessa dalla perturbazione che dal mattino ha colpito la città di Cagliari, ha vissuto una giornata epica ed esaltante.

L’avvio delle ostilità, inizialmente fissato alle 11, è stato posticipato di due ore mentre l’Intelligenza dominava sul Windsurfing Club Cagliari. I giovani regatanti hanno ingannato l’attesa, chi risistemando l’attrezzatura, chi socializzando con i rivali di altre nazioni o improvvisando un’accesa gara di bocce sulla sabbia.

L’ingresso dello scirocco, nel primo pomeriggio, ha dato campo libero all’Under 17 maschile e Under 15 sempre maschile che, alla fine della giornata, sono risultate le uniche categorie a incrementare il bottino di regate corse finora. I salti di vento e poi il suo crollo, quasi una fotocopia della manche di ieri, non hanno concesso di più.

I più soddisfatti sono gli Under 17: per loro, due regate che fanno salire a cinque la serie e consolidano il primato di Petros Kontarinis. Perfettamente a suo agio in ogni condizione, il greco vince tutte e due le regate di giornata. Ora comincia a scavare un margine più sostanzioso sul cipriota Vasilis Charalambous, oggi incappato in un’ultima regata da dimenticare. Al terzo posto sale ora il turco Erencan Kolburan, che scavalca l’italiano Giulio Orlandi.

Nell’unica regata disputata dall’Under 15 maschile, il padrone di casa Pierluigi Caproni è secondo dietro l’israeliano Eylon Atlas e davanti allo spagnolo Miguel Felipe Servera Salom. Un podio che contribuisce a rimescolare le carte e accorciare la classifica, sempre capeggiata – ma con minore tranquillità, dall’altro israeliano Omer Shemesh ancora davanti al connazionale Adam Koussevitzky. Terzo Atlas, quarto Caproni.

Cagliari, 20 aprile 2022- DAY TWO

Dopo il sole e le condizioni adrenaliniche della prima giornata, il Campionato Europeo di windsurf Techno 293 fa i conti con le bizze del vento. Prima forte, persinotroppo, poi tanto debole da decretare con largo anticipo la fine delle ostilità.Consultate le previsioni meteo, il comitato di regata presieduto da Giorgio Battinelli e MargheritaFrau aveva già deciso di giocare d’anticipo, fissando alle ore 11 l’inizio delle ostilità. Ma, adaccogliere i Plus e l’Under 17 femminile – prime categorie a guadagnare il campo di regata, sonostato il mare molto mosso e un vento umido e freddo da scirocco, che nel prepartenza ha toccato i18 nodi.Loro, i più esperti della flotta, hanno comunque completato una prova di carattere che, con diversicapovolgimenti di fronte, ha visto protagonisti gli stessi regatanti della prima serie di prove. Incampo maschile, vittoria del greco Grigorios Stathopoul davanti al cipriota Iakovos Christofidis e a Giorgio Falqui Cao, che resta comunque al vertice della classifica dopo quattro regate anche se con margine ridottissimo.Tra le ragazze, Angelina Medde ha prevalso su Anita Soncini e Veronica Poledrini, rafforzando il primato in graduatoria.Nulla da fare invece per l’Under 17 maschile: la prima regata è stata annullata al termine delsecondo bordo per un deciso salto di vento, che avrebbe reso necessario un lungo e complesso riposizionamento del campo di regata.Il vento è successivamente calato del tutto, azzerando le speranze anche degli Under 13 e 15 che avevano atteso in spiaggia la chiamata in mare. E l’ingresso del grecale è stato tanto improvvisoquanto di breve durata.“Come succede moto spesso alle regate, si possono verificare condizioni particolari e, pur essendolocali, non veniamo avvantaggiati”, le parole di Angelina Medde, “ieri, come oggi, è statafondamentale la lettura del campo di regata anche se stamattina il vento è salito improvvisamentedi intensità nel prepartenza, quindi è risultato decisivo regolare bene la vela anche all’ultimo.Molto bello il duello con la mia rivale Anita Soncini, anche se temo il rientro della greca EmiliaKosti, che ho trovato molto forte agli ultimi Mondiali in Turchia”.

Cagliari, 19 aprile 2022 – DAY ONE

Incroci serrati, botta e risposta al vertice, classifiche cortissime. E’ giàbattaglia piena, nel Campionato Europeo di windsurf classe Techno 293 che si è aperto questamattina a Cagliari con l’organizzazione del Windsurfing Club Cagliari.La prima giornata, contrassegnata da un vento instabile nella direzione (prima grecale, poi vento dasud per virare a levante) e da mare formato, ha chiamato la flotta a un confronto subitoimpegnativo. Fino al pomeriggio, le vele verdi e arancione fluo sono sfrecciate davanti al Poetto,lungo i due percorsi a quadrilatero posizionati a breve distanza dalla spiaggia.Il primo tris di gare ha subito mostrato quanto alto sia il livello e grande l’equilibrio all’interno delleflotte. Ma anche quanto conti l’esperienza del campo di regata, come dimostrano i primati di treesponenti della squadra locale: Giorgio Falqui Cao (Plus maschile), Angelina Medde (Plusfemminile) e la sorella minore Teresa (Under 17).

UNDER 13. E’ il tedesco Moritz Schleicher a guadagnare la testa della categoria più giovane in gara (1-2-1, 4 punti) e resistere alla marcatura dell’italiano Luca Pacchiotti (Fraglia Vela Malcesine,7 punti), quarto classificato all’ultimo mondiale e vincitore proprio a Cagliari dell’ultima Coppa delPresidente nel Techno. Terza piazza provvisoria, e prima femminile, per Medea Marisa Falcioni (Sef Stamura, 13).

UNDER 15 MASCHILE: Doppietta israeliana nella prima giornata, con Omer Shemesh (1-5-1, 7 punti) che guida davanti ad Adam Koussevitzky (10). Terza piazza provvisoria con Blasco Aronica del Circolo Velico Sferracavallo, settimo Pierluigi Caproni (Windsurfing Club Cagliari).

UNDER 15 FEMMINILE: E’ lotta aperta, tra la turca Ada Tan (1-4-1, 6 punti) e la spagnola Andrea Sira Martinez Mira (7). Più staccata, capace comunque di vincere la seconda regata della manche e quindi pienamente della partita, Alice Evangelisti (LNI Civitavecchia, 13)

UNDER 17 MASCHILE: Il greco Petros Kontarinis (2-1-1, 4 punti) precede di quattro lunghezze ilcipriota Vasilis Charalambous e l’italiano Giulio Orlandi, portacolori del circolo marchigianoStamura.

UNDER 17 FEMMINILE: Successo autoritario e pieno, per la portacolori di casa Teresa Medde,l’unica tra i leader di giornata a firmare una tripletta di vittorie. Segue, ma staccata, la connazionaleGiulia Vitali (8 punti) e la ceca Alexandra Lojínová (15).
PLUS: Non ha perso tempo, Giorgio Falqui Cao, per marcare il territorio e dimostrare la pienapadronanza del campo di regata. Con due primi e un secondo posto (4 punti), guadagna laleadership degli Under 19 Plus, i concorrenti più maturi in gara. Seguono il greco GrigoriosStathopoul (8) e il cipriota Iakovos Christofidis (9).
PLUS FEMMINILE: Un 1-2-1 lanciano Angelina Medde (Windsurfing Club Cagliari) in vetta allaflotta femminile, seguita dalla campionessa italiana Anita Soncini (LNI Ostia) e dalla compagna dicircolo Veronica Poledrini.
“Non erano le mie condizioni preferite, ma grazie all’allenamento a terra fatto nell’ultimo periodosono comunque andato bene. Nella terza regata il vento è calato, per fortuna mi sono difeso, ho trovato i miei avversari agguerriti”, il commento di Giorgio Falqui Cao, vicecampione italiano e mondiale.

Cagliari, 18 aprile 2022- PRACTICE RACE

E’ tutto pronto, al Windsurfing Club Cagliari sulla spiaggia del Poetto, per dare il via al Campionato Europeo di windsurf classe Techno 293, che torna nel capoluogo sardo dopo undici anni.

La regata di prova, oggi pomeriggio, ha permesso a tutti i 277 concorrenti di prendere confidenza con la termica cagliaritana e di testare quello che, da domani alle 12 fino a sabato 23, sarà un grande palcoscenico a cielo aperto dove conquistare visibilità, esperienza e il titolo continentale, in palio per il miglior classificato maschile e femminile delle categorie Under 13, Junior (Under 15), Youth (Under 17), Plus Youth (Under 19) e Plus Open.

La giornata di domani prevede start differenziati sui due campi di regata: sul campo A, partiranno in successione i Plus (ore 12), Youth maschile (12.20) e Youth femminile (12.30); seguiranno, sul campo B, gli Junior maschili (12.30) e femminili (12.50) infine gli Under 13 (13). Il percorso sarà a trapezio per entrambi i campi.

Cagliari, 17 aprile 2022 –OPENING CERIMONY

Le bandiere delle diciotto nazioni che sventolano lungo la passeggiata di Marina Piccola, i volti sorridenti, la melodia delle launeddas.

E’ stata una festa di musica, amicizia e colori, la cerimonia inaugurale del Campionato Europeo di windsurf classe Techno 293, che poco fa all’anfiteatro di Marina Piccola a Cagliari ha sollevato ufficialmente il sipario sulla competizione che fino a sabato 23 vedrà 277 regatanti affrontarsi nel campo di regata del Poetto per la conquista dei titoli continentali di classe, sotto l’egida del Windsurfing Club Cagliari.

In apertura di cerimonia, presentata da Matteo Bruni e Diego Fischietti, le rappresentative degli atleti provenienti da 18 nazioni europee e non (ammesse in virtù della formula Open dell’evento, ma fuori concorso per i titoli) hanno sfilato lungo la passeggiata che collega il circolo organizzatore all’anfiteatro di fronte a quello che – da domani con la regata di prova e da martedì con le regate ufficiali – sarà il loro campo di regata.

In sottofondo, prima la musica tradizionale sarda di Mauro Spiga, Ignazio Frau, Luca Schirru, Massimo Carnevale e Matteo Piras e poi il proprio inno nazionale. Ultimi a fare il loro ingresso, le delegazioni padrone di casa, quella italiana e infine sarda.

“Do il benvenuto a tutti gli atleti, è un momento molto emozionante”, il saluto di Andrea Caproni, presidente del Windsurfing Club Cagliari, “auguro ai partecipanti di conservare un bel ricordo di questa manifestazione, non solo del campo di regata e della gara, ma anche di amicizie e legami che dureranno per sempre”

“Il Techno 293 è un windsurf molto attrattivo, sono felice di essere qui e vedere tanti velisti da tante nazioni”, l’intervento di Marc Cardon, presidente della classe internazionale Techno 293, “auguro una settimana ventosa, soleggiata e amichevole”

“E’ un piacere, vedere tanto entusiasmo e gioia e accogliere di nuovo il campionato europeo dopo undici anni”, ha sottolineato Andrea Floris, Assessore allo sport del Comune di Cagliari

“Nel portare i saluti del sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, considero un orgoglio ospitare un così gran numero di atleti, soprattutto dopo gli ultimi due anni contrassegnati dal Covid”, ha ribadito Alessandro Guarracino, Assessore dell’innovazione tecnologica, ambiente e politiche del mare del Comune di Cagliari.

In chiusura di cerimonia, è stato lanciato un contest su Instagram aperto a tutti i partecipanti, che per durerà per l’intera settimana: verrà premiata la foto sul tema dell’amicizia, che riceverà il maggior numero di like.

Cagliari, 15 aprile 2022

E’ stato presentato questa mattina in conferenza stampa, nella sede del Windsurfing Club Cagliari sulla spiaggia del Poetto a Cagliari, il Campionato Europeo di windsurf classe Techno 293,  la specialità scelta e amata dai giovani windsurfisti anche perché propedeutica alla classe olimpica.

Il campionato, al via da domenica 17 aprile con la cerimonia inaugurale fino a sabato 23, suggella ancora una volta il legame tra la classe internazionale Techno 293 e il circolo cagliaritano, che aveva già organizzato il campionato europeo nel 2011 e quello mondiale quattro anni dopo.

Nella lista iscritti, figurano 277 partecipanti da 18 nazioni, non soltanto europee: la formula Open della competizione apre infatti le porte anche a regatanti di paesi extraeuropei, che partecipano fuori concorso. E’ il caso della delegazione giapponese, presente con otto atleti.

Nella classifica delle nazionalità, domina l’Italia fa gli onori di casa, con 125 partecipanti. Seguono Grecia (23), Spagna e Turchia (16). I regatanti, di età compresa tra i 13 e 17 anni, sono ripartiti in cinque categorie, ciascuna in lizza per il proprio titolo, maschile e femminile: Under 13, Junior (Under 15), Youth (Under 17), Plus Youth (Under 19) e Plus Open. La flotta più numerosa è quella Under 17 (101 iscritti), seguita dall’Under 15 (83).

Gli arrivi dei partecipanti si susseguiranno fino al giorno di Pasqua, quando si completeranno le registrazioni e si svolgerà la cerimonia d’apertura (ore 19). Lunedì 18 è in programma la regata di prova, che consentirà alla flotta di testare il campo di regata. Martedì, il via ufficiale alle competizioni: fino a sabato 23, si potranno disputare massimo quattro prove al giorno, per un totale di quindici. Due, i campi di regata che saranno allestiti a breve distanza dalla spiaggia, così da rendere ben visibili le regate al pubblico da terra: un campo accoglierà gli Under 13 e 15, l’altro le categorie di velisti più grandi.

Tra i concorrenti sono presenti due, tra i campioni del mondo in carica: l’italiano Mathias Bortolotti (iridato nell’Under 13, ma in quest’occasione passato alla categoria superiore Under 15) e la ceca Nela Sadikova, che a Torbole si era imposta nell’Under 17 femminile. Assente giustificato il campione Under 17 Federico Pilloni, a Campione sul Garda per gli International Games della classe olimpica IQFoil.

Tra i nomi già confermati anche due, tra i vincitori dell’Europeo 2021 a Tallin, in Estonia: il talento di casa, Pierluigi Caproni, campione in carica Under 13 ma questa volta in gara nell’Under 15 maschile; e il turco Artun Senol, che non difenderà il titolo Under 15 perché passato alla categoria superiore, l’Under 17.

Tra i sardi, oltre a Caproni, favoriti per un piazzamento di prestigio anche le sorelle Teresa e Angelina Medde, Veronica Poledrini e Giorgio Falqui Cao.

Le dichiarazioni della conferenza stampa:

Andrea Caproni, presidente del Windsurfing Club Cagliari: “Il nostro circolo ha una vocazione particolare per il windsurf, proprio sulla tavola sono cresciuti alcuni grandi campioni come Marta Maggetti, quarta classificata alle ultime Olimpiadi, Carlo Ciabatti, Michele Cittadini, Mattia Onali e Federico Pilloni, attualmente impegnato nella classe olimpica IQFoil. Abbiamo una predilezione particolare per il Techno 293 e siamo quindi felici dell’assegnazione di questo evento, che rappresenta anche il nostro ritorno sulla scena internazionale”

Piotr Oleksiak, segretario generale della classe Techno 293 internazionale: “E’ un piacere tornare qui a Cagliari, le condizioni meteo sono sempre meravigliose e non stupisce che tanti campioni siano cresciuti qui. All’evento hanno voluto partecipare, per la prima volta dopo la pandemia, anche otto atleti giapponesi. Questo dimostra l’aspettativa per questo evento”

Corrado Beato, vicepresidente Windsurfing Club Cagliari: “Siamo onorati di organizzare il campionato europeo, che riceve il supporto del Comune di Cagliari e della Regione Autonoma della Sardegna, e sotto l’egida della Federazione Italiana Vela”

Andrea Floris, Assessore allo Sport del Comune di Cagliari: “Grazie alle sue condizioni meteo, Cagliari è sempre più la prima scelta per grandi eventi di sport d’acqua, in particolare di regate. Ringraziamo il Windsurfing Club Cagliari per l’ottimo lavoro che svolge, l’accoglienza è il punto di forza di questo circolo”

Alessandro Guarracino, Assessore dell’innovazione tecnologica, ambiente e politiche del mare del Comune di Cagliari: “L’organizzazione di eventi internazionali, da parte del Windsurfing Club Cagliari, è molto longeva. L’amministrazione comunale ha istituito la delega relativa alle politiche del mare, per la promozione di questo bene. Il ruolo della vela, nella promozione e tutela del mare, riveste un ruolo fondamentale. Siamo inoltre impegnati nella creazione del distretto velico cittadino: una volta completato l’iter, verrà sviluppato un grande polo d’attrazione”.

Menu