Apertura del Windsurfing Club fissata al 7 maggio 2020.

Nella riunione di Consiglio Direttivo del 5 maggio 2020, è stato deliberato che il Windsurfing Club riaprirà ai soci dal 7 maggio 2020.
La particolare situazione impone una serie di misure di sicurezza, finalizzate al contenimento delle possibilità di contagio per il Coronavirus. Riportiamo di seguito un estratto del verbale di Consiglio Direttivo, ricordando ai soci che le versioni integrali di tutti i verbali ad oggi caricati sul sito, sono disponibili nell’area privata, previa registrazione sul sito e verifica regolarità associativa.
Sono inseriti a fondo pagina ulteriori documenti informativi ed autocertificazioni citati nel verbale
Dal 7 maggio 2020 è possibile per i Soci accedere al Circolo secondo le prescrizioni che seguono.
a) Nel periodo fra il 5 e il 17 maggio il Circolo osserverà l’orario dalle ore 10,00 alle ore 18,00;
b) L’accesso è possibile soltanto per svolgere attività sportiva individuale al suo interno, per asportare attrezzature proprie, ovvero per svolgere le attività di manutenzione imbarcazioni come disciplinate dalla normativa regionale;
c) L’accesso per svolgere allenamenti individuali è consentito soltanto ai Soci in possesso della specifica certificazione di idoneità agonistica (DM 18\2\1982) o non agonistica (24\3\13) in corso di validità; l’accesso per provvedere alle manutenzioni delle imbarcazioni (ammesso solo dalla normativa regionale ma non da quella nazionale) è possibile anche senza certificazione di idoneità medica, ma nei limiti di una persona per mezzo, senza possibilità di svolgere nessun’altra attività.
d) L’accesso avviene per turni, di durata indicativamente di quattro ore al massimo, previa domanda da inviare con mail alla segreteria che prontamente la inoltrerà al Direttore di Sede. La segreteria comunicherà con mail i casi in cui l’accesso non sarà possibile perché i prenotati sono sovrabbondanti rispetto ai turni. La domanda di fruizione di un successivo turno di accesso non potrà avvenire se non il giorno successivo e sempreché non vi siano richieste non soddisfatte.
e) Contemporaneamente non potranno essere presenti nel Circolo più di 80 Soci, debitamente autorizzati, che svolgano attività sportiva;
f) Ciascun Socio, prima di accedere, dovrà compilare una dichiarazione nella quale precisa:
– di aver provveduto in autonomia e prima dell’accesso al Circolo al controllo della temperatura corporea e che la stessa non è superiore a 37°;
– di non avere in atto e di non aver avuto nei 14 giorni precedenti sintomi riconducibili ad un contagio da COVID-19, quali infezione delle vie respiratorie, febbre, spossatezza, etc.;
– di non aver avuto contatti diretti con soggetti risultati positivi al Covid-19;
– di non aver effettuato viaggi da e per luoghi che hanno comportato periodo di quarantena non già positivamente assolto;
– di impegnarsi a rispettare tutte le disposizioni normative e della Federazione, e in primo luogo quelle relative al distanziamento interpersonale e quelle relative alle regole igienico-sanitarie;
– di avere con sé idonea mascherina chirurgica e di impegnarsi ad utilizzarla all’interno del Circolo in tutte le occasioni in cui potrebbe essere pregiudicata, anche involontariamente, la distanza interpersonale;
– di avere con sé appositi presidi sanitari (gel disinfettante e fazzoletti monouso) e di impegnarsi ad utilizzarli per igienizzare ogni oggetto di comune interesse che dovesse toccare, in linea con le prescrizioni della Federazione Medici Sportivi e della Federazione, impegnandosi al contempo a smaltirle secondo le indicazioni normative;
– di essere consapevole e di accettare che il personale dedicato potrà, all’occorrenza, verificare la temperatura corporea e imporre, nel caso, la sottoposizione ai protocolli di sicurezza di legge;
– di essere stato informato delle modalità e finalità di trattamento dei dati comunicati e di consentire al trattamento degli stessi per la finalità di contrasto alla diffusione dell’epidemia e di essere consapevole che gli stessi potranno essere comunicati alle autorità sanitarie nell’ipotesi in cui l’interessato/a sviluppasse, entro i 14 giorni successivi, febbre e/o sintomi di infezione respiratoria;
– di essere stato informato che i dati (limitati al nome e cognome e la qualità di Socio del Circolo) saranno conservati solo fino alla conclusione dello stato di emergenza e non potranno essere divulgati se non a specifica richiesta delle Autorità competenti per le sole finalità di prevenzione del contagio da Covid-19.
g) In caso di rifiuto di sottoscrizione della Dichiarazione il Socio non sarà ammesso all’interno del Circolo, come pure in caso di resistenza all’invito a sottoporsi ai protocolli di sicurezza, a tutela della salute degli altri Soci e degli altri operatori, e in caso di resistenza potrà essere richiesta la assistenza della forza pubblica con segnalazione alla stessa delle ragioni della richiesta;
h) nel caso in cui durante la permanenza si avverta il pericolo di possibile contagio dovrà essere immediatamente avvertita la struttura per permettere l’applicazione dei protocolli di sicurezza (separazione nel rispetto nel diritto alla riservatezza e alla dignità personale e allerta sanitaria);
i) l’ingresso e il transito dal portone, una volta sottoscritta la dichiarazione, dovrà avvenire senza fermarsi (o con sosta breve) per raggiungere con prontezza il luogo di svolgimento dell’attività (e ciò con particolare riferimento alle attività di manutenzione proprie imbarcazioni da parte dei Soci privi di certificazione medica); la permanenza in spazi chiusi (capanni) non potrà superare i 15 minuti e dovrà avvenire una sola persona per volta; la permanenza nei luoghi aperti comuni nei quali verrà svolta l’attività sportiva preparatoria o successiva all’allenamento (ad esempio i c.d. pratini) non potrà superare le due ore complessive e dovrà avvenire indossando la mascherina di protezione; al termine della sessione di allenamento dovrà essere effettuata la pulizia secondo le prescrizioni della Federazione (con particolare riferimento a timone, albero o scafo in corrispondenza delle regolazioni).
l) i Soci minorenni potranno essere accompagnati dentro il Circolo per svolgere l’attività sportiva da un congiunto maggiorenne, anche non Socio, il quale dovrà trattenersi per il tempo strettamente necessario alla consegna e dovrà sottoscrivere la Dichiarazione che riguarda il Socio;
m) per tutto quanto non espressamente previsto si rinvia al Protocollo Sicurezza della Federazione Italiana Vela per la Fase 2 che si comunica via mail ai Soci con gli allegati ivi indicati;
n) gli spogliatoi maschili e femminili resteranno chiusi fino a data da determinarsi cosicché non potranno essere utilizzati per spogliarsi e indossare attrezzatura tecnica né potranno essere depositati borsoni, indumenti e calzature, e altri oggetti personali. I detti oggetti infatti non consentono di effettuare le corrette azioni di igienizzazione periodica particolarmente necessarie in periodo di rischio epidemiologico;
o) i servizi igienici potranno essere utilizzati da una sola persona per volta, per un tempo limitato, e fermo l’obbligo individuale del fruitore di provvedere al termine alla loro igienizzazione;
p) la segreteria resterà chiusa al pubblico, ferma la possibilità di inviare mail che saranno oggetto di lavorazione essenzialmente in smart working da remoto;
q) i distributori automatici di bevande e alimenti saranno resi non disponibili mentre in ordine a cibi e bevande introdotti dai Soci si invita alla massima riduzione rispettando le prescrizioni Federali;
r) alle atlete e atleti indicati dalla Federazione Italiana in adempimento della lettera g) dell’art.1 del DPCM 26 aprile 2020 potranno essere imposti obblighi e adempimenti ulteriori per rispettare le prescrizioni federali specificamente a loro dedicate, e in particolare quelle dell’Allegato 4 delle Disposizioni Tecniche;
s) l’assistenza in mare ai Soci eventualmente in difficoltà potrebbe non essere assicurata;
t) in caso di acclarata violazione delle regole di accesso e permanenza al Circolo, con particolare riferimento a quelle relative all’osservanza della distanza interpersonale, all’utilizzo di mascherine protettive, all’igienizzazione di materiali e oggetti nonché al corretto smaltimento dei presidi, a tutela della salute dei Soci e di ogni collaboratore potrà essere adottata la sanzione della sospensione temporanea della frequenza in base alle disposizioni e con le modalità statutariamente previste.
Fermo restando che il regolamento vale fino al 17 maggio, il Consiglio si riunirà prossimamente, senza particolari formalità, per valutare l’adempimento della presente decisione e verificare nuove forme di godimento dei servizi e degli spazi comuni con minori o maggiori adempimenti.
Di seguito ulteriori documenti informativi ed autocertificazioni

FIV – Protocollo di sicurezza – Autocertificazione

FIV – Protocollo di sicurezza – Autocertificazione temperatura corporea

FIV: Norme organizzative comportamentali

Misure di prevenzione: come lavarsi le mani

Misure di prevenzione: indicazioni comportamentali

Misure di prevenzione: Misure igienico-sanitarie

Menu