Botta Dritta di Mariolino Di Fraia non molla e vince di misura la terza tappa del Circuito zonale J24, organizzato al Poetto dal Windsurfing Club Cagliari. Anche nella quarta ed ultima giornata i maddalenini è riuscito a controllare Lybissonis di Antonello Ciabatti, che per un solo punto di ritardo si deve quindi accontentare della piazza d’onore. Per il terzo posto la spunta J-Pandolfa di Davide Gorgerino, che chiude in crescendo una regata iniziata con la sordina.

Anche con una timida brezza da sud-ovest, domenica il presidente del Comitato di regata, Sandro Ricetto, è riuscito a far disputare due prove lunghe e molto tattiche, che non hanno dato tregua agli equipaggi, sempre molto concentrati nella conduzione delle barche.

Gli arrivi, sempre in volata, hanno premiato Kimbe di Alberto Gay nella prima prova – ha chiuso la regata al quarto posto, con uno score da podio nelle ultime due giornate – e J-Pandolfa nella seconda, davanti a Kimbe e Botta Dritta. L’Armadillo di Pierluigi Pibi rallenta un po’ e si deve accontentare del quinto posto in classifica generale.

A detta di tutti una tappa ben riuscita, questa di Cagliari, soprattutto perché ha ricompattato una flotta che sembrava essersi un pochino smarrita; sarebbe stato un vero peccato, considerando gli impegni che l’attendono nel nuovo anno. Si riparte subito, il 29 gennaio, con la prima tappa 2012, sempre a Cagliari, ma questa volta ospiti della LNI.

Anche la seconda tappa probabilmente si disputerà al Poetto, affidata al Windsurfing Club Cagliari: l’ultimo test prima di lanciarsi nella regata clou dell’anno, il Campionato Italiano ed Europeo 2012 che il Circolo Nautico Arzacahena organizzerà a maggio. Tonino Chessa, rappresentante del CNA, durante la premiazione di ieri ha promesso che sarà una regata “indimenticabile”.

Menu